SOLO TU SAI ESSERE

di icecamp

Come riflessi a uno specchio che gira,
immagini che ora appaiono ora non più
bloccate su due perni che ruotano
e che forse non si fermano.

Come riflessi su di un corpo nudo
che tra nuvole e lenzuola scivola via
dalle mie mani in cerca di sfogo,
dalle mie mani in cerca di te.

Come un riflesso perduto nel tempo,
il ricordo di anni perduti e di
una giovinezza spenta,
l’apparire di un’era forse migliore ma
di sicuro più grande.

Gli anni d’oro che prima o poi
perderanno anch’essi la loro
placcatura e parranno anneriti
ma sempre fertili, allegri e di
sicuro migliori.

I tuoi 18 anni su di un vassoio d’argento,
contornati da candeline ancora accese
e spero mai spente,
per un desiderio che possa restare
nell’aria e mai sprecato,
per un regalo mai spacchettato ma
sempre vissuto
nei giorni che saranno.

Ti adoro per quello che sei,
per ogni piccola cosa che fai,
per tutti i nostri strani modi di
stare insieme e di desiderarci
l’un l’altro.
Perché solo tu sai essere, Sara!
E di te, vivo!

Annunci