reading, writing

Mese: settembre, 2006

LA MIA STORIA TRA LE DITA…

come un nastro di seta…
(non rosa come la canzone di Battisti)..
come un nastro di seta in mano, a giocarci facendoselo attorcigliare addosso…seguendo le curve della spalla,
poi del braccio, intorno al polso x arrivare al palmo della mano..
..sentirne il frescore sulla pelle x un attimo e subito dopo accorgersi che ha raggiunto già la temperatura del corpo..
..si è quasi fuso .. ma non è trasparente!
 
come un nastro di seta..
avvolto nella mia mano, guardarlo e notare che non è più bianco, ma un po’ macchiato qui e lì, come del segno che lascia la grafite di una matita quando ci strofini sopra la mano sudata…
 
la tua vita è come un nastro di seta avvolto alla tua mano..
fresco al contatto (nuova ad ogni esperienza) ma ke subito si adatta alla tua temperatura..
è come un nastro di seta sporco xkè in ogni minuto ricadiamo negli stessi errori di sempre ma, che come la grafite di una matita, si possono cancellare con la gomma opportuna..
 
la tua vita è come un nastro di seta avvolto alla tua mano..
..ci giocherai per sempre, arrotolandotelo indosso….ed è proprio così che avrai sempre "la tua storia tra le dita"…
 
 
Anonimo siciliano (durante il suo esilio milanese)
 
P.S. (non l’ho dite in giro che l’ho scritta io…uffa,
la volevo tenere segreta! cmq è dedicata a
Elisuccia che domani ha uno spettacolo!!
Mi raccomando piccoletta… balla pensando
a qst parole!!!) tivogliobene!! un bacione!
Annunci

FOTTUTISSIME GUERRE!

è tutto qui… non c’è bisogno che spieghi altro!!

http://video.google.com/videoplay?docid=-6037144419656364334

non so voi..ma a me questa storia non è mai piaciuta… e intanto è da anni che il nostro governo è in alleanza con quello americano.
allora davvero siamo senza cuore!! e soprattutto senza cervello!!
Dio, che rabbia che mi fa sapere di essere stati presi per il culo!!!

…scusate, odio i governi "intelligenti" di questo mondo, forse un tempo, quando la gente soffriva di +, c’era + cuore per amare la gente stessa.
scusatemi..

LE SODDISFAZIONI DI SEMPRE

…E poi, tutto ad un tratto, ti si illumina la strada davanti,
tutto ritorna ad essere come prima…
..è la stessa sensazione di quando ti si illumina una lampadina in testa
(siii, proprio come nei cartoni animati, hai presente??)
..i mille pensieri spariscono, da una chiaccherata scopri di avere amici, anche se lontani, che ti vogliono un gran bene, dalla breve discussione con una collega scopri che anche lei ha la tua stessa passione e ti si apre uno spiraglio di futuro, ricominciano i programmi alla radio che ti hanno fatto crescere…….e sta tutto qui!!..nient’altro..
 
Il fatto è che quando ti accorgi che il mondo va avanti in parallelo a te..
..e tu te ne stai tranquillo a guardarlo scorrere lì a fianco, come se niente fosse successo…
beh, capirete anche voi che un peso ti si molla di dosso, come una zavorra mollata dalla mongolfiera per farla alzare un po’ di più.
No, no, no..non è niente di speciale, anzi..è assolutamente normale..specialmente quando ti senti finalmente rilassato..
 
Era ora.. non sono + legato a qualche vincolo (almeno per stasera…magari domani mattina mi sveglio tristissimo e paranoico come sempre).. libero dalle mie catene (nooo, troppo pesanti le catene) dalle mie corde (troppo grosse le corde)…dai miei cordini..sì sì ecco.. libero dai miei cordini, vi do un bacio, gente…..e vi auguro la buonanotte!!!
 
P.S. (non lo dite in giro che sembro pazzo…
…è che stasera è una serata particolare…
poi vi spiego……cioè..ho un ospite. shhhh!!!)

UNIVERSITY DAYS

sto esplodendo!!! non ce la faccio +!!
vi è mai capitato di guardarvi allo specchio e dire: "ma chi cazzo sei??" e scoprire dopo qualche secondo che siete voi stessi sfigurati dallo stress??
NO NO..non vi sto per pubblicizzare una crema per il viso o altri trattamenti simili..
..solo che co sto cazzo di Corso OFA in università…sto sclerando di brutto!
 
..e non è un Corso normale, come tutte le altre materie…NOOOOOOOOOO…solo MATEMATICA (matematica pura)
"Signori" dice il prof "voi tutti venite dalle superiori, questo corso si propone di fare i vostri passati 5 anni di matematica in 5 giorni da 3 ore ciascuno!!"
"COOOOOOOOSAAAA??""5 ANNI IN 5 GIORNI??? DI MATEMATICA???"….
….e già, li chiamano corsi "full imersion"…..mavaff****** tu e il full imersion!!!!


non ce la faccio, sto sclerando e tanto x andare avanti…ho altri 1000 problemi in testa che mi fanno esplodere.
Quando arriva Natale??? uff!!
Qua la vita è fichissima..ma la scuola è pesante..ragazzi mi mancate tanto..anche se mi manca di + un’altra persona (ma lasciamo stare sto discorso, poi ieri sera dopo la cosa che le ho detto!! -lasciamo xdere x un po’ che sennò mi demolisco).
Menomale che almeno mi ha raggiunto una bella notizia: tra un po’ comincerò ad allestire il mio studio radio, e inizierà un programma tutto mio in diretta da Milano!! MI RACCOMANDO GENTE…vi darò le coordinate x ascoltarmi..SIATE NUMEROSI!

vabbè, signori della corte, vi saluto xkè ho un po’ di fame..vediamo che riesco a mettere sullo stomaco prima di studiare e di andare a lezione (DUEPALLE!!!) . . un baciotto da "Milano infuocata" (qui fa un caldo insopportabile)…
 
———————————————
IU GUYS!
YoUяE mY иever falliиg StaR!-
                                     iCε.kaoS:.
————————————–

NOTTI DA VIVERE..

Milano. 10° giorno..
..li conto come fossero mesi, forse anni..
..perchè contando gli anni il tempo passa in fretta, ti accorgi di essere a oggi
ripensando al passato, che ti sembra essere stato solo ieri.
E poi, quando metti la testa sul cuscino
ti accorgi che accanto a te nessun altro è sdraiato,
specialmente te, che cerco anche nel buio.

..e non riesco  a chiedermi neanche dove sei, perchè quello che mi rimane di te
è solo un telefono al quale non rispondi mai, quattro foto, e i video sul pc di Avril..
(per ricordarmi di te attraverso la sua musica).
..non me la scordo, Avril, piantata sulle tue pareti con i suoi occhi addosso a noi,
che, tra una parola e l’altra, ci lasciavamo..con un bacio.
E dire che mi manchi ormai è una paranoia, non più una frase..
…sapere che io potrei asciugarti le lacrime ma non impedire di farti piangere..
..e invece no. Non sono per te.
Anche se tu lo sei per me.

Milano 11° giorno.
il tempo passa.. e io? posso solo stringere ancora il cuscino,
un cuscino ancora più magro di te, che ormai sparisci dalle mie braccia..
..addio incroci di mani, carezze, sguardi e sorrisi strani..
cosa mi resta di te?
il ricordo di due occhi gonfi davanti a me, prima di partire..e le tue mani,
strette nella mia lettera.

Milano 11° giorno.
nudo da te, vado a dormire.
notti da vivere…così come sono.

A Giulia.

ANDATA e RITORNO

Andata e Ritorno: un racconto hobbit di Bilbo Baggins!!
ahahah…no no che hobbit..Sì x ANDATA..ma NO x RITORNO: FINALMENTE STO A MILANO!!
 
ahhhhhhhh….anno nuovo, vita nuova..ci voleva proprio!
e mi sn pure stabilito nella nuova casa.. impressioni a caldo??? (ah ah ah..le tengo x me!!)
ho anche sentito Giulietta stasera, ha letto la lettera che le ho lasciato ieri (sxiamo ti sia piaciuta davvero ‘nica mia!! mi manchi tanto!) e ora??
sono stanco..ma mò si guarda un film con Davide..e poi a letto (tanto i test sn domani pomeriggio, e di mattina si dorme alla grande!!)
vabbuò..buona notte picciuò…m’arraccumannu !!!
 

AI PIEDI DI UN TEMPO

..e se ti ritrovassi ai piedi di un enorme obelisco che buca il cielo?
Riusciresti a spiegarti il come e il perchè ti trovi proprio lì?
 
Pensa a quand’eri piccolo..vivevi tra i sogni..immerso nel tuo mondo con la testa tra le nuvole..in alto… molto in alto.
Poi, con gli anni che passano, cominci a guardare realmente le cose..non a vederle, ma a guardarle..capire come sono fatte e come, soprattutto, funzionano.
Il tempo scorre sul tuo orologio e tu cominci anche a distinguere le ore che passano al di là di un antipatico ticchettìo che proviene dal polso.. tutto intorno a te sembra mutare, diventa più accessibile, ti accoglie senza far domande.. ti fa sorridere e pensare.. pensare proprio tanto!
 
E un giorno..apri gli occhi e ti trovi agganciato con una fune alla tua imbracatura..la cui cima non si riesce più a vedere, va al di là delle nuvole, su..per la linea dell’obelisco che hai davanti.. ma tu?? xkè non stai più aggrappato? ops, hai i piedi per terra!!.. NO, NON PUO’ ESSERE, ti dici, E’ FINITO TUTTO?
Eh già..come rispondi a questa domanda?
Io non l’ho ancora capito…però ho trovato un sentiero ai piedi di un tempo, che scorre verso avanti come un serpentone che non finisce mai. Mi sgancio dall’imbracatura, accarezzo per l’ultima volta la pietra dell’obelisco che sta forte piantato in terra..e mi avvio, col mio zaino sulle spalle, per quel sentiero, che scorre verso avanti!
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: