reading, writing

Mese: dicembre, 2006

VERY NORMAL XMAS!

sabato 24 dicembre,
ore 14.36
 
"pronto!?"
"ciaoooooo Ema… sono Sabry!"
"nnooooo!?!?!?!?!"
"allora come va?? ti ho chiamato per farti gli auguri….dai che mi racconti?"
 
[…]
 
un altro contatto importante, anzi..troppo importante..
..una sorpresa inaspettata veramente..
..IL REGALO + BELLO DI QUESTO NATALE!!
 
Vivo ancora in quest’illusione che ogni giorno si fa + forte.. non riesco a capire se tutte queste coincidenze abbiano un qualcosa per me e per un mio eventuale futuro…
email, telefonate, visite, curriculum, demo musicali…….è tutto troppo bello per essere vero!
.."è un sogno per me" le ho detto .. ma Lei mi ha subito risposto "beh, Ema, i sogni si avverano..incrocio le dita"
 
Grazie Sabry..
…per il momento posso soltanto dire:
 
RTL 102.5
VERY NORMAL CHRISTMAS!
Annunci

VERY NORMAL PEOPLE

ore 11.00
    "tzzzzzzz"
    "chi è?"
    "ho un appuntamento con Claudio"
    "Ciao sono Claudio, hai portato quel curriculum che ti ho chiesto?"
    "ovvio"
———————————
ragazzi, per una mattina…a RTL 102.5 ……….un sogno diventato realtà..
..Alan Palmieri, Andrea Salvati, Fernando Proce, Sara Ventura, Manuela Boldi, Angelo Baiguini e Valeria Benatti …. UNA MATTINA CON TUTTI LORO..

e soprattutto, grazie Claudio per l’opportunità!
il futuro?? RTL 102.5, la Disneyland in FM!

che dire di più?? VERY NORMAL PEOPLE!

PASSO A DUE

danza per me..
ma non puoi guardarmi, devi liberarti..
libera da tutto.
con una benda sugli occhi, tra una barra e uno specchio grande quanto tutta la stanza,
inizi a ballare..

su di una musica che ho scelto, ma che stai facendo tua,
ti guardo attraverso un riflesso..
..danzare, ad occhi chiusi.

..e tutto è così magico,
da non doverti dire niente quando finisci..
nè un sorriso, nè un applauso..
soltanto un silenzio più lungo
dopo aver premuto STOP sul campionatore..

per vederti ferma, davanti quello specchio..
al buio di te stessa, tremante..
..fino ad un contatto, quello di un abbraccio.

e non è un abbraccio fisico,
xkè è solo il mio modo di danzare,
dentro di te (ad occhi bendati)..
un passo a due tra il tuo riflesso e la mia musica.

[a Eli..per i silenzi che mi fanno capire che non stai
bene..per la forza che ti fa andare avanti..anche nei
momenti + brutti. io ci sono..]

TI VORREI

Ti vorrei nel chewing-gum mentre vado a lavorare in tram
ti vorrei solo al bar
ti vorrei come una mamma al CAR
ti vorrei dentro i jeans
quarta donna del mio triste tris
ti vorrei con la “V”
ti vorrei che non ne posso più.
Nel letto insoddisfatto io ti vorrei
mentre accarezzo il gatto io ti vorrei
quando la notte spegne tutto e, distrutto, io mi butto in questi sogni miei.

Ti vorrei
ti vorrei anche se fossi un gay
non lo senti quanto ti vorrei?

Ti vorrei perché spesso ho paura di me, nel riflesso di un abito senza te
perché sei quel che sei ma lo stesso vorrei…
ti vorrei perché il mondo non ha pietà
perché intorno c’è odio e banalità e gli amici non bastano mai e neanche lei

In questa grande noia io ti vorrei
prima che il sogno muoia io ti vorrei
anche per una volta sola,
la mia vela che si svela dentro gli occhi tuoi.
Ti vorrei
e anche l’anima mi venderei,
non lo senti quanto ti vorrei?

Ti vorrei perché ho un gran bisogno di te
della voglia di vivere che non c’è
perché sei quel che sei ma lo sai che vorrei
ti vorrei perché il cuore non ce la fa
fra le stelle e il rumore della città
e gli amori non bastano mai mentre ti vorrei

Non lo senti quanto ti vorrei!!

DI LU FARU…

Di lu mari avi lu sapuri,
vecchiu o novu ca sia
viri lustra, luni e timpesti
ma stapi mutu ‘ppi curtesia.

Quannu lu suli scumpari
arreri la so linea
e lu cielu lassa scurìri,
la so lustra l’è chiù forti di lu cielu e terra misi assiemi
picchì movi navi, barchi e pescaturi.

Di la notti è l’incantaturi,
di lu iuornu l’osservaturi.
è casa di pinsieri, romanticherie
e molte poesie

picchì cu lo vivi si ni stapi,
nta la nicchia di la so menti,
a fissari e respirari mari,
navi e la so genti

cu la pipa nta la ucca,
la varba mai tagghiata..
lu cappucciu ‘ncapu la tigna
e occhi sognaturi.

No, no, nun è dutturi,
nè guardiano o pescaturi
iddu, di lu mari vivi
di lu cielu respira…
di lu faru è lu signuri!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: