reading, writing

Mese: agosto, 2007

IL SEGNO DI UN’ESTATE

E’ stata forte l’attesa che mi ha separato dal mio ritorno,
poi..tutto è durato così poco
come tanti flash scattati nel buio..
ed ora manca poco
e ci si saluta di nuovo,
con gli occhi gonfi di stanchezza e di malinconia..
E’ durato poco, ma è stato intenso…
come tanti flash che mi ricordano chi sono..
il segno di un’estate che vorrei potesse non finire mai.




[Grazie Simone…Grazie Ragazzi]
Annunci

E’ OSSESSIONE

Non è quello che dici: è quello che non dici.
Non un’ombra di trasalimento,
un bisbiglio di eccitazione.
Questo rapporto ha la stessa passione di nibbi reali.
Voglio che qualcuno ti travolga,
voglio che tu leviti,
voglio che tu canti con rapimento
e danzi come un derviscio.
Abbi una felicità delirante
o almeno non respingerla.
Lo so che ti suona smielato,
ma l’amore è passione,
ossessione,
qualcuno senza cui non vivi
io ti dico: buttati a capofitto,
trova qualcuno da amare alla follia
e che ti ami alla stessa maniera.
Come trovarlo?
Beh, dimentica il cervello
…e ascolta il tuo cuore.
Io non sento il tuo cuore.
Perchè la verità,
tesoro,
è che non ha senso vivere se manca questo.
Fare il viaggio e non innamorarsi profondamente,
beh, equivale a non vivere.
Ma devi tentare,
perchè se non hai tentato,
non hai mai vissuto.
Non respingere,
chissà,
esiste il colpo di fulmine!

[Antony Hopkins – Vi Presento Joe Black]

RESOCONTI DI UN ANNO

E tirando le somme… è già passato un anno!
Quasi 12 mesi fa chiudevo la valigia con gli occhi sbarrati, incredulo di dover lasciare la culla che mi ha cresciuto per 18 anni e con la consapevolezza che domani, che da domani, la mia vita sarebbe cambiata.. per sempre..
..lo so non dovrei dire “per sempre”…perchè ogni cosa è imprevedibile ma già lo sapevo, che tastando il suolo milanese non me ne sarei più staccato.. sapevo dove andavo, non cosa trovavo… ma sapevo già che ci restavo, sono troppo ambizioso per guardarmi indietro a volte.
Eppure quest’anno è volato, ogni mese che si buttava indietro l’altro… con i momenti più belli che si possono contare sulle dita delle mani e quelli inimmaginabili da conservare nel cuore.
Ci ho provato, ho giocato questo gioco tutto nuovo, del quale inizialmente non se ne conoscono le regole.. ho scoperto un altro me stesso, ho trovato la voglia di fare che avevo perso, ho ritrovato l’amore (poi ho perduto anche quello)…ho capito cosa voglio davvero nella mia vita.. è come quando guardi l’orizzonte e sai che non lo raggiungerai mai..poi tutto ad un tratto..ti ci trovi sopra  a quella linea che unisce il cielo e il mare (mi fa pensare al Jim Carrey di Truman Show..che trova la via che lo apre al mondo, è successo allo stesso modo)… ho battuto la testa contro il cielo e ho capito che l’inizio di tutto esiste comunque, in un modo o nell’altro.
La musica, che ho da sempre vissuto tra gli 88 tasti di un piano, e che non avevo mai preso così tanto in considerazione, adesso mi porta a dire che è l’unica mia salvezza…
..è passato un anno, quest’anno stranissimo, pieno di novità e sicuramente pieno di momenti e di persone (chi più chi meno simpatico) che non scorderò mai… ho raggiunto mete che non avrei mai immaginato..prima RTL 102.5, poi PlayRadio, DeeJay e ancora Virgin… chi avrebbe mai sognato di entrare lì dentro.. prendere contatto con realtà che sembrano più grandi del Taipei 101 e poi capisci che non è niente di speciale..e che è la musica che le rende così grandi..così come la gente che ci vive e che vive le tue stesse emozioni davanti ad un microfono acceso.
..un anno fa non credevo di partire, mi sono chiesto mille volte “e se non partissi??”… e se non partivo?? beh, quest’anno mi ha anche fatto capire che quella era la domanda che avrebbe creato il mio bivio..
Ma adesso si ritorna.. ed è per questo che adesso tiriamo le somme. Un mese di stop per rivisitare il mio passato.. prima di ritornare ed aprire i cassetti che ho appena chiuso a chiave..
manca poco..
Buonanotte Milano. Ricordati di salutarmi prima di spegnerti ancora..

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: