QUELLA NOTTE

di icecamp

E non sentivo più lei, come corpo, ma come essenza, come se stessi guardando dritto negli occhi la sua anima.

Su di un prato, che sa di primavera, sopra un giubbetto nero stropicciato e un cuscino a fiori rossi, la passione si sentiva solo dentro di noi, come se nessuno ci avrebbe visti veramente.

Cos’eravamo insieme non lo so, forse l’incastro perfetto.

Annunci